A Gàbaon il Signore apparve a Salomone in sogno durante la notte. Dio disse: «Chiedimi ciò che vuoi che io ti conceda».Salomone disse: (…) “io sono solo un ragazzo; non so come regolarmi.(…) Concedi al tuo servo un cuore docile, perché sappia rendere giustizia al tuo popolo e sappia distinguere il bene dal male; infatti chi può governare questo tuo popolo così numeroso?”

(1 Re 3,4-13)

***

Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose”.

(Mc 6, 30-34)

Chiedimi ciò che vuoi” : se il Signore ci apparisse e ci chiedesse questo, cosa risponderemmo?
Quello di cui abbiamo più bisogno.
E cos’è?
Una guida, una guida spirituale, che ci sappia indicare la direzione della vita, cioè dare un senso alla nostra vita.

Per questo Salomone, prima di diventare re, per essere re, chiede al Signore un cuore che sappia ascoltare e distinguere il bene dal male.

Per questo il Signore vedendo le folle si commuove e regala loro la Sua Parola, che ci guida verso la vera vita.

Per questo ogni mattina la Chiesa, con le letture del giorno, ci indica la strada, dà un senso alla nostra giornata, ci nutre, ci difende, ci dà la gioia: davvero è come un pastore che ci dà la vita – per la salvezza di tutte le anime.

Gesù, Maria Giuseppe vi amo
salvate anime

(D.G)